Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione

17-Il Progetto

Qui sono riportati i disegni originali più importanti del Campanile Monumentale, conservati170-rupolo-progetto-005 copia nel Fondo Rupolo, presso l'Archivio Storico Diocesano.  I disegni non si possono commentare od annotare .. forse solo ammirare o godere di quel miscuglio di sentimenti emozioni che certe pitture riescono a trasmetterci pur venendo da lontano. Come tutte le cose di valore di un tempo,  il dettaglio delle finiture e la qualità del disegno, erano pezzi unici disegnati a china e a volte colorati con pastelli o tempera, le eventuali copie erano nuovi disegni simili all'originale. Per ammirare i disegni eccoli presentati singolarmente : Campanile Monumentale , basamento , profilo giglia , particolari area orologio , dettagli con misure guglia  e per finire la prima pagina del fascicolo costi.  

La vita e le opere dell'architetto Domenico Rupolo (da Caneva)   sono state oggetto di una tesi di laurea, poi diventato un libro ( disponibile presso la Biblioteca Comunale ), autrice la Dottoressa Raffaella Portieri. Tra le numerose opere dell'architetto, di "campanili" si sono contati 15 progetti, di cui 11 realizzati. Oltre al nostro sono di Sua progettazione i campanili di Tiezzo e di Bannia.  Dal libro prima citato, la descrizione della giovinezza del futuro padre del Campanile.

Note 

Immaginate quale emozione si è  provato, dopo mesi di ricerche sfogliando libri, libri contabili, ricevute,corrispondenza commerciale ... , trovarsi di fronte  il disegni originale del campanile. Aprendo lentamente e con delicatezza, visti i segni evidenti del tempo e dell'usura,  veder affiorare il campanile in tutto lo splendore quasi dorato che il tempo ha aggiunto all'originale! Un foglio alto quasi 1 metro ( alto perché sorretto con il braccio teso) ... alla ricerca delle scritte di conferma che fosse veramente un disegno originale!      Successive ricerche fatte anche da un nipote dell'Arch. Domenico Rupolo, non hanno portato alcun contributo a quanto presente nel Fondo Rupolo, relativamente al ns Campanile Monumentale.

Qualche anno fa, per via elettronica, si e' entrati  in contatto con un giovane, che scrisse dei ricordi del nonno, in particolare di quando aveva lavorato alla costruzione del campanile di Azzano D. E di quei tempi il nonno conservava   in un  vecchio baule i segreti e le cose care della sua vita. Il nonno ricordava con passione ed orgoglio, mostrando i disegni conservati, al nipote l'opera a cui aveva collaborato!

Altrettanto interessanti dovrebbero essere i documenti raccolti dal Ciui ( Elio Lovisa ), sul "suo campanile". Purtroppo, alla morte del Ciui, tutto e' sparito come neve al sole. Si spera che tali documenti non vengano distrutti, perché significa distruggere una parte della nostra comunità.  Resta la speranza che in futuro questi documenti possano riaffiorare dall'oblio e diventare patrimonio condiviso con tutta la Comunità  azzanese.


 

 << precedente

 

>> successivo