Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione

06-Bicentenario Chiesa Arcipretale

"Nell'estate del 1969 è stato compiuto il restauro all'interno della Chiesa. E' stato rinnovato : l'impianto luce, sostituiti i telai in legno con telai in ferro delle finestre, il basamento interno perimetrale con i portali laterali  è tutto in marmo, il pavimento è stato levigato, è stata rimossa la tinteggiatura precedente annerita e ammuffita sostituita con tinteggiatura chiara e calda, ( vedi disegno del Ciui, illustrante i lavori interni ) e come si presenta l'interno chiesa a lavori ultimati.

060-bicentenario-005_copiaCompletati e sostituiti molti elementi in legno del coro e dei confessionali.Nella primavera di quest'anno (1971)  è stato rifatto il restauro all'esterno. E' stato riveduto il coperto, sostituite o rinnovate le grondaie, rinnovati i punti guasti dell'intonaco specialmente sulla facciata principale, è stato tolto il cemento dalla piazzuola antistante la facciata , al suo posto è stato messo in opera un lastricato in pietra bianca di Trieste. Tra le colonne della facciata sono state collocate lastre di pietra bianca, è stata riparata anche l'intera gradinata. La tinteggiatura di tutto l'esterno su progetto del Prof. Teodoro Carniello di Sacile come già per l'interno, ha ridato al complesso una linea elegante e bella, di grande soddisfazione. ( vedi schizzo del Ciui sui lavori esterni , ed una foto). In questi ultimi giorni è stata fatta opera di riparazione anche dell'organo e dei banchi". 

Cosi' sono descritti i lavori fatti per la preparazione al Bicentenario della Chiesa. Maggiori dettagli ed altre notizie sulla storia della ns parrocchia vedi  Pubblicazione appositamente fatta a cura di Don Cadore. Il programma dei festeggiamenti, non poteva essere da meno dei meticolosi lavori di restauro, anzi ha dispieghato quanto di meglio si poteva avere al tempo, coniugando la religiosità con la vita civile in festa,  in modo armonioso. In questo contesto occorre sottolineare con forza l'attenzione dedicata agli Emigranti azzanesi, che hanno saputo sempre e non solo pensare al natio paese, ma anche operato vigorosamente in termini economici, senza peraltro mai dimenticare la loro Chiesa. Nello scorcio della foto del banchetto,  a loro dedicato, sono presenti le autorità civili e religiose azzanesi e gli Emigranti.

 

 << precedente

 

>> successivo