Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione

01-Decanato / Forania e Parroci Storici

Il primo pannello della mostra, intende fare un collegamento con la storia della Forania. Verso la fine del primo millennio, il Patriarcato di Aquileia, subi' il distacco della diocesi di Concordia ( nel senso del rapporto spirituale ), che andava a dipendere direttamente da Roma. Il punto sullo stato territoriale della  diocesi fu fatto nel 1186. La bolla di papa Urbano III , rappresenta il territorio della diocesi come grosso modo e' oggi nel 2011. La nostra Forania confina con Cinto e Sesto a Sud-Est, con Lorenzaga-S.Stino a Sud, Pasiano ad Ovest, Torre a nord-Ovest, Zoppola Castions e San Giovanni a Nord-Est. Si puo' notare la vasta area racchiusa nella  Forania. Interessante pure annotare che Sesto rispondeva direttamente ad Aquileia, come precisato nella leggenda della cartina. Altre010-diocesi-parroci-006_copia annotazioni sono:  Torre copre il territorio che poi vedra' arrivare Pordenone, Cosi dicasi di Palse relativamente a Sacile. San Vito e Casarsa, al momento non compaiono.  Passando all stato della Forania, nel 1334, si annota subito la nuova pieve di Pescincanna, mentra guardando piu' in grande notiamo San Vito, nell'area della Forania di S.Giovanni ( oggi San Giovanni di Casarsa ). Compare pure la Forania di Pordenone S.Marco, che si sostituisce alla precedente Forania di Torre. Nel 1489 la  Forania, mantenendo immutato il suo assetto territoriale, subisce in impulso potendo annoverare le nuove Cappelle di: Bannia, Cimpello, Tiezzo, Villotta, Chions, Pravisdomini, e Fagnigola. Anche nel restante territorio della diocesi si nota la comparsa di nuove Cappelle. Passando alla situazione del 1584, subito notiamo uno stravolgimento organizzativo, in cui la Forania di Azzano scompare per essere accorpata sotto San Vito, che incorpora un'altra seie di Foranie. Nel 1767, l'organizzazione territoriale delle Foranie riprende un'andamento piu' regolare, rifacendosi a schemi antichi, forse piu' consoni agli aspetti del territorio. La Forania di Azzano, leggermente ridimensionata,  comprende ora: Pravisdomini, Pramaggiore, Chion, Villotta, Fagnigola e Tiezzo. Facendo un salto ai giorni nostri ( 2011 ), la Forania o Decanato di Azzano D. , la troviamo anche sul  sito della Diocesi di Concordia-Pordenone. Ad arricchire queste  breve note, troviamo rappresentata graficamente la funzione di chiesa Matrice ( che ha fatto da madre )  della chiesa di Azzano, da cui discendono le altre chiese della Forania, con le relative date di nascita. Avvicinandoci ai nostri giorni, un pensiero ai Parroci che hanno guidato la Parrocchia, dal 1700 ad oggi ( giugno 2011). Non si riportano i nomi degli stessi, perché la rappresentazione grafica con le eventuali foto, e decisamente piu' esaustiva.